Le Longobarde di Ferragosto

Le Longobarde di Ferragosto

L’astice, o “longobarda” come la chiamamiamo noi in Liguria, si distingue dall’aragosta per le 2 grosse chele, una più grande ed una più piccola.
E’ il crostaceo più grosso del Mediterraneo, simile all’aragosta anche a livello nutrizionale, ma ha un costo inferiore.
Ha il corpo rivestito da una spessa corazza di colore bluastro, con chiazze gialle sul dorso e ventre chiaro.

È un prodotto molto delicato per cui deve essere commercializzato ancora vivo per garantirne la freschezza.
Come tutti i crostacei, dopo bollitura, diventa rosa o rosso, e quando raggiunge queste dimensioni, viene servito “alla catalana”, contornato da verdurine fresche.

top